martedì, novembre 08, 2005

...ManoNegra Paris 2005 ...
la guérilla urbaine s'est installée dans tous nos quartiers;
Henrik Purienne copyrightbrucia Parigi brucia
io non prendo posizione
nè dalla tua parte
televisione del cazzo!
Nè dalla vostra vendicativi nel vortice tremendo
del nichilismo vandalico.
La televisione è sempre la solita merda
che non informa sulle ragioni
della rivolta nelle periferie francesi
la rabbia che sfascia scuole e utilitarie proletarie
sono spesso figli disoccupati maghrebini degli operai
con le nike ai piedi
tanto hip hop tipo Passi
l'eminem francofono
sulle loro autoradio Pioneer
anni di retorica dell'allos enfants della patrie
con il mio francese che non sò parlare
la grandiosità dell'accanirsi contro il velo
i diritti della donna,
ma non è donna quella negra
che hai fatto bruciare a pochi passi da rue de Rivoli
quasi in pieno centro nella Parigi della grandiosità immensa?
erano locali fatiscenti in fase di sgombero
a colpi di manganelli
cosa vi piacerebbe assaggiare questa sera
sulle vostre teste matte
angelo mio?
per te non c'è posto per eliseo della società dei consumi
per te solo le briciole
che ore cominciano a bruciare nelle banlieue...
brucia Parigi brucia
a poche migliaia di kilomentri da noi
la campagna di demonizzazione è già in atto
il fango è il nuovo medium
vi amo tanto
figli miei
poveri senza futuro
vi chiamo feccia
ma in fondo vi voglio bene
vi vorrei docili agnellini
come sarete fra pochi giorni
dopo il coprifuoco.
Non prendo le cose per quello che sono
guai a chi si permette di farlo
guai a chi toglie il velo ipocrita
del finto assistenzialismo
il walfare bianco rosso e blu
brucia Parigi brucia
ora basta così
tornate nelle vostre topaie
a farvi le seghe sui film della Bellucci
tornate nei vostri impieghi che mai vi faranno uscire dall'inferno
tornate a vivere come i vostri tristi fratelli
delle città addomesticate di questa nuova europa
Parigi e altre città della Francia sono coinvolte in questi giorni in proteste e scontri, innescati dalla morte di due ragazzi che cercavano di sfuggire alla polizia. Le rivolte, ormai estese a tutta la Francia, sono partite da Clichy-sous-bois, il quartiere dei due ragazzi, diffondendosi poi nel distretto di Seine-Saint-Denis, una zona della cintura di Parigi abitata soprattutto da persone nate in Francia ma originarie di varie altre nazioni, giunte ormai alla terza generazione in territorio francese.
Nel reprimere le proteste spontanee la polizia non ha neanche avuto bisogno di andare "oltre le righe" : le leggi emanate negli ultimi anni le offrono un potere smisurato, che il ministro Sarkozy ha intenzione di continuare ad usare. Nel frattempo la rivolta e' cresciuta e si e' articolata in altri quartieri-ghetto parigini e in vari centri urbani francesi tra cui Tolouse, Valence, Pau, Lion...
Ma quella che Sarkozy chiama guerra è una guerra scatenata da lui stesso dal momento della sua nomina. Dalle proposte di radere al suolo i quartieri difficili, fino a chiamare feccia gli abitanti degli stessi, Sarkozy ha ingaggiato una battaglia per recuperare consensi nella destra lepenista in vista delle elezioni 2007.
(FONTE - indymedia)


d2 - Lia19 splendida 1!
d2 - Lia19 splendida 2!
d2 - Lia19 0 gallery
d2 - Lia191 gallery
d2 - Lia192 gallery
d2 - Lia193 gallery
d2 - Lia194 gallery
d2 - Lia195 gallery
d2 - bodsforthemods blog
d2 - morebabes.ath.cx blog
d2 - babesdiary.com blog
d2 - wild-hot-girls blog

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page