mercoledì, giugno 01, 2005

la ballata del mio odio cieco;
o dio
perchè tu non me la toglierai mai la nostra felicità
la mia
e quella della persona che amo
i condoms nel comodino marrone scuro
la sveglia plasticosa ikea sopra rosea la gazzetta,
ma adesso per un attimo
chiudiamo la porta alla parte sana e dolce
della mia vita ...
ti odio brutto fottuttissimo bastardo
la tua carriera a colpi di parole dal colore del fuoco
l'odore acre della benzina bruciata
cosa c'è che non va
alla riunione nello stanzino
un piccolo acquario a pochi passi dall'open space
ci vuole ben altro per abbattermi
te lo anche scritto in un mail
di resoconto d'help desk
un server che va a puttane
per eccesso di flusso dati
il freddo della sala macchine
in un buco di culo tedesco
azienda di piccolo inutili
gerarchi
il fascimo è nel capitale
il fascino è nell'odiare
con tutto il cuore
abbracciamoci forte
prima
di ripartire
nella guerra di classe
senza operai
senza tadzebao
senza sindacati forti
la sinistra che latita,ù
litiga,
si perde sciogliendosi già prima delle primarie
la guerra di classe
non è propriamente una bella faccenda
per voi dalle camice pulite
leggermente
figurativamente
sporche del nostro sangue
noi
lavoriamo
prendendoci le vostre bordate
gratuite
per quel pugno di euro nel cedolino di fine mese...
non si deve perdere la forze
rimaniamo forti
anche se ci mandano in trasferta
facendoci perdere i momenti più belli
quanti week end passati
a debuggare codice scritto da altri pirla
che persero i sabati
lasciate i vostri commenti
nel codice delle pagine asp
nelle chiamate alle stored procedures
lasciate il vostro segno
come i poster porno dei carcerati delle vallette
come i segni di biro bic sui cessi dei licei di provincia.
Cosa c'è che non va?
Lui mi ha chiesto...
avrei voluto rispondere:
TU.
Vorrei cambiare,
vorrei poter trovare le parole
per farti del male
ribattere colpo su colpo
alle tue umiliazioni
da capetto inutile
e sotterratto da migliaia di mail non lette,
specifiche prilisse,
bug reports,
schede di test scritte tanto per scrivere.
Beccati in fronte piena
tutto il mio odio
camuffato appena
della mia dolce acida irona
Sono profondamente orgoglioso
di aver riguadagnato
la tua fiducia
per avermi assegnato
l'help desk della giornata di festa :
domani 2 giugno.

13 ore al giorno
nella graticola dei tuoi
pericolosi
deliri...
ed io qui a rischiare il posto
non voglio morire
sulla torino-milano
sgnaccato da un pesante tir carico di cessi in ceramica ligure
almeno non voglio farlo
per poi tornare e sentirti
insultare senza insulti
DIESEL#2
PER CORTESIA
NON FARE
PIù
NULLA
GRAZIE

1
2
3
ti
odio
Dio
come
ti odio.


d2 - hiroyuki_ohmorihiroyukiohmori.html
d2 - jorn_stubbe/jornstubbe.html
d2 - /truth/truth.html
d2 - oureyes.net/updates/updates.html

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page