giovedì, maggio 13, 2004

...ibiza non vive solo sui depliant...
oggi diciannove gradi ad ibiza;
al pacha di ibiza mi innamorai per una notte di un dolce angelo di cadiz, capelli castani e reggiseno rosa...ad ibiza oggi giovedì tredici maggio temperatura massima 19° e minima 12°, il sole è sorto alle 6:43 alle prime note di Higher Than the Sun (A Dub Symphony in Two Parts) con maestri di cerimonia Jah Wobble con i Primal Scream, beati gli ultimi che son rimasti a godere delle ultime ore della notte allo SpacE di play en bossa, l'unico locale con un servizio pulman da far invidia all'atm; il solo durante le giornata resterà stampato in cielo accarezzato dal vento e dalle note soavi di At the River dei Groove Armada.
Il tramonto è stampato sul flyer con orario provvisorio 20:57, molto probabili le inglesine sui tavoli a ballare il vero inno british Fools Gold degli The Stone Roses anno di grazia 1989, più o meno l'anno in cui tutto cominciò... non ho bisogno che mi dici cosa sta succedendo, ci basta l'oro dietro l'angolo per noi grandissimi scemi, noi, deficienti pieni di gioia con le nostre scarpe da far invidia al marchese de Sade...I don't need you to tell me what's going down
Down down down down da down down down
Down down down down da down down down
I'm standing alone
I'm watching you all
I'm seeing you sinking
I'm standing alone
You're weighing the gold
I'm watching you sinking
Fool's gold
These boots were made for walking
The Marquis de Sade don't wear no boots like these
Gold's just around the corner
Breakdown's coming up round the bend

proprio qui ad ibiza nei pressi del bora bora
locale maranzissimo sulla spiaggia
è cominciato più o meno tutto quanto...
la house
importata dalle discoteche-magazzini-warehouse di Detroit
qui ha cominciato a prendere definitivamente fuoco...
mani alzate e fred perry attillate
umidità relativa al 70%
abbastanza sopportabile per passare la notte brava
e caliente tra le strobo del Pacha,
perchè la discoteca el Pacha esiste
e lotta insieme a noi,
l'esempio più caloroso di sol dell'avvenire,
autentico punto di referimento di noi tamarri mediterranei,
proletari mancati, svogliati, maestri indefessi nella gestione serale del giusto tasso di alcool,
ma cosa cazzo scrivo!?!
...non è mica colpa mia se questo post prende strade baleariche impreviste...
stamattina ho rippato in mp3 il mio ultimo ciddì (from ministry of sound) accattato alla fnac di Torino e qui in ufficio le cuffiette mi salvano dalla noia 'visual basica'...
Date la colpa al remix di Weatherall Mix di Only Love Can Break Your Heart dei Saint Etienne
sul finire degli anni 80 la squadra francese del Saint Etienne era una signora squadra!!!!
non come quella chiavica svedese dell'helsingborg che butto fuori i neroblu ancora prima di entrare
in ciempion lig...
helsingborg che manco la birra sgasata merita un nome così mediocre...
Va bene, lasciamo pure stare... call the copsChiamata le pula!
E giù le sirene sulla Base dei malati mentali dell'house di madchester happy mondays
perchè in fondo essere divenuti superficiali discotecari
c'ha i suoi cazzuti vantaggi:
possiamo essere felice ed ebeti di lunedì
happy mondayssssssss
moviamo la mani come scimmiette fosforescenti al crescere della batteria di Step On
stamattina ho avuto la malaugurata idea di andarmi a vedere qualche foto delle spiagge di ibiza...
stra - consigliata a tutti
proprio a tutti
la playa de las salinas
il pulman pieno di froci tedeschi per arrivarci passava proprio in mezzo a una salina (las salinas) schiaffeggiata da una sole maiale
che caldo quel giorno d'agosto, un bagno di sudore già prima d'arrivare
un piccolo tragitto a piedi tra pini marittimi di piccole dimensioni
e poi l'apoteosi
la più bella spiaggia del mundo
sabbia bianchissima
e poi
sa trincha
un chiosco in legno con Guitarra G dei G Club Banda Sonora ad un volume abbastanza alto, intervallata dalla brazilian house di qualche cocainomane sconosciuto... quell'incredibile acqua cristallina ci chiamava a tuffarci
e sottacqua la musica house si sentiva debolmente con un tenue eco gentile...
e poi
quante dee a prendere il sole,
a bere birra gelata,
a vendere collanine di conchiglia,
biondine d'albione o
spagnolite da Sueno Latino.
Uno spettacolo!
E allora sale dal cielo il canto
amami ancora
fallo dolcemente
un anno
un mese
un ora

perdutamente

Come cantavano i punk emiliani paranoici...

Ma ora ho messo la testa a posto
e ibiza me la posso pure sognare
o almeno così mi dicono...
è un posto da andarci da single per riempirsi il cuore d'amore...
non ridete

forza

il sesso non è tutto

c'è anche la paella servita con sangria fresca.

Alta vila
credo si chiamasse così
la parte alta della ciudad de ibiza
delle Case della madonna
di ricchi da paura
in una di queste il vostro diesel2 ha conosciuto una rumena...

morale della storia,
la mia proverbiale bontà ha fatto si che tra giochini di prestiti
e minchiate varie ci rimettessi circa seicentomila lire,
ma ora in romania mi vogliono così bene...

la scena màs erotica (raccontabile)
che alberga ancora nel mio cuore
è la commessa del negozio trendy del porto che
con grande poesia mostrò il suo dolce seno
a mala pena coperto da uno strettissimo costumino rosso

inutile dire che ci comprai anche un bel ciddì di musica trance di paul oakenfold...


ibiza è l'unico posto al mondo dove non ha senso essere tristi...
infatti chiedete a chi c'è stato...
per le stradine del porto impera
la figa

immensa
splendida
lucente

...la Spagna esiste anche per rendere la vita più vivibile.


d2 - gente playera uno
d2 - gente playera dos
... a ecco!

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page