martedì, gennaio 21, 2003

s o p h i e 80 - un'esperienza di un'altro cazzone...;
...cominciammo a sentire, a percepire nell'aria che si poteva vivere e trascorrere il tempo libero in maniera diversa dal dare calci ad un pallone dalle 2 del pomeriggio alle 8 di sera. Che alla ragazzina del banco accanto al tuo forse non era più il caso di tirare i capelli o di farle dispetti in continuazione perché tanto adesso non piangeva e non strillava più ma ti guardava, se e quando ti degnava di uno sguardo, con aria di sufficienza e compatimento.
Perciò era il caso di darsi da fare per ovviare a queste quotidiane umiliazioni e allora giù ad organizzare le prime feste in improvvisate discoteche nel garage di Stefano o di Corrado e uno portava lo stereo, uno metteva i dischi (la maggioranza lenti, il top dei quali era "Reality" la colonna sonora del cult-movie "Il tempo delle mele" che in una serata passava dalle cinque alle dieci volte), un altro si procurava le bevande e il mangiare (cioè metteva in croce la propria madre per preparare forniture da caserma).
FONTE


..e di anima animale godevamo noi sprovveduti...gli occhi di lei erano un trionfo che schiudeva lo scrigno aprendo ai misteri e ai cuori...

d2-sophie-Gallery 2

2 Commenti:

Anonymous Anonimo ha detto...

molto intiresno, grazie

3/11/09 12:19 AM  
Anonymous Anonimo ha detto...

necessita di verificare:)

3/11/09 12:19 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page